Ballata di una fiamma che non muore

Giacomini-Ballata-di-una-fiamma-che-non-muore

Autore: Giulia Giacomini

Editore: La Lepre Edizioni

Pagine: 336

Acquistabile qui

Guidata da un misterioso fruscio che avverte nei timpani, Eva, la suora addetta al fuoco di uno sperduto convento su un arido un altopiano della Nuova Spagna, in una fredda mattina del 1641, quasi guidata da una forza oscura, s’inerpica fino alla sommità di una rupe.
A partire da questo momento, l’Autrice compone le tessere di un mosaico, tessendo un grande affresco su un momento storico funestato dai tribunali dell’Inquisizione e da intolleranza e persecuzioni, una notte dell’anima da cui i protagonisti vorrebbero sottrarsi, motivati dal desiderio di vivere la fede in Dio come fuoco e luce mistica, senza piegarsi alla violenza e alle forzature del Tribunale dell’Inquisizione.
È così che uno sperduto convento diventa un baluardo estremo di libertà e di coraggio, dove è lecito affermare che il peccato non esiste e dove l’amore per il divino si manifesta anche attraverso l’amore umano.

Cosa ne penso

Ballata di una fiamma che non muore” è un romanzo storico che ci riporta nel 1600, ai tempi dell’Inquisizione, dell’espansione spagnola nell’America centrale conquistata con il sangue e con la croce e, più in generale, ad un periodo di grandi conflitti politici e dell’animo umano. Proprio per soddisfare questo desiderio di sfuggire alle imposizioni e ai dogmi imposti da una Chiesa sempre più istituzionalizzata e sempre meno spirituale, viene fondato, su un altopiano messicano, da Madre Ines il convento di Santa Magdalena. 

Da questo incipit l’autrice, Giulia Giacomini, muove le fila per costruire un romanzo corale, costellato di personaggi alla ricerca di una verità tormentata, un percorso caratterizzato spesso da paure e da incertezze. Ognuno è mosso dall’irrefrenabile brama di sollevare il velo delle indiscutibili certezze poste in essere dalla Chiesa per trovare la propria verità, la propria ragion d’essere. E’ un romanzo fortemente veritiero, in cui è indiscutibile la meticolosa ricerca storica fatta dall’autrice che molto spesso, giustamente, si sofferma nella descrizione della condizione esistenziale femminile dell’epoca. I personaggi femminili sono donne che si muovono spesso sul filo di ciò che a quei tempi era considerata eresia; sono donne stanche di essere sottomesse al patriarcato. Esse sono alla ricerca di una libertà che può scaturire soltanto dalla conquista di un potere destinato alla propria affermazione religiosa e morale. 

Sin dalla copertina, rappresentante “L’incendio della camera dei Lord e dei Comuni”, è lampante il simbolismo del fuoco, della fiamma, quale attacco alle istituzioni, quale voglia di cambiamento. Ogni personaggio del romanzo è egli stesso una fiamma che bruciando, distrugge, rinnova, illumina e alimenta l’evoluzione della coscienza umana personale e collettiva. 

Ballata di una fiamma che non muore” presenta una prosa ricercata e costituita da frasi profonde e che richiedono una certa riflessione filosofica. Non è sicuramente una lettura d’intrattenimento e in nessun momento l’autrice sembra voler ingraziarsi l’approvazione del lettore. Sicuramente quest’opera di nicchia potrà essere maggiormente apprezzata e capita da un pubblico più esclusivo ed interessato alla narrativa di genere. L’intreccio delle storie dei diversi personaggi non è sempre fluido da seguire così come la prosa non è sempre agile e scorrevole. E’ comunque da rimarcare l’unicità del genere narrativo adottato dall’autrice che riesce, con poesia e raccoglimento, a ricostruire in chiave di romanzo un periodo storico complesso fatto di intolleranze e di persecuzioni.

VOTO: ⭐️⭐️⭐️💫/5 (3,5/5)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...